Moderatore: Michele Lupi

 
 
Avatar utente
Età: 46
al_trumpet
Member
Messaggi: 57
Iscritto il: 16/11/2017, 23:55
Thanks dati: 13
Thanks ricevuti: 8

Re: Argento, oro, raw brass, laccatura

17/09/2018, 11:20

Ciao a tutti,

Fermo restando che non voglio (ne probabilmente posso) mettere in discussione (o no) le competenze di Harrelson, questo é uno dei punti che personalmente concordo.
Per la piccola esperienza che ho avuto (per esempio ho sperimentato nella tromba Almada 3 tipi di finiture completamente differenti e in un'altra tromba della Carolbrass altre tre finiture....) e per quello che ho parlato con alcuni produttori, la finiture non influenza granché la qualità del suono...
Adesso su quella Acoustic Armour..... beh quello mi lascia MOLTO MOLTO PERPLESSO....


Pagina Instagram: https://www.instagram.com/almada_trumpet/
Tromba: Almada_trumpet (prototipo) 1.0
Poket: Weril EP4072
Flicorni: Carolbrass CFL-9990-RSS-L - Casa Castanheira mod. Excelsior
 
gbc
Member
Messaggi: 77
Iscritto il: 20/07/2016, 21:03
Thanks ricevuti: 52

Re: Argento, oro, raw brass, laccatura

18/09/2018, 14:34

Ciao Al trumpet e tutti,
il mio intervento non vuole essere una reprimenda. Per favore, non diciamo fandonie.
Con questa affermazione: " per quello che ho parlato con alcuni produttori, la finiture non influenza granché la qualità del suono...", proprio non ci siamo.
Eccome se influenza il suono e di molto; certo occorre che tutto (strumento e suonatore) sia a livelli molto buoni se non ottimi.
Mi dichiaro disponibile ad un incontro, qualsivoglia luogo, dove possa spiegare la materia del thread. Ciao. GBC 


 
Avatar utente
Età: 46
al_trumpet
Member
Messaggi: 57
Iscritto il: 16/11/2017, 23:55
Thanks dati: 13
Thanks ricevuti: 8

Re: Argento, oro, raw brass, laccatura

18/09/2018, 16:06

Caro GBC, mettiamola così dipende dallo strumento base e da quello che vogliamo ottenere, ovverosia la mia riflessione doveva avere una premessa: "IN ALCUNI CASI la finiture non altera la qualità del suono" ....adesso é corretta!
Premetto che non sono un esperto come te, ma che dall'altro lato parlo per esperienza e per esperienze di altri 3 produttori (non farò mai il nome qui, per varie ragioni). La mia esperienza é relazionata ad un progetto di ricerca (sviluppo e costruzione di una tromba in si bemolle) in cui ho dovuto provare 3 tipi diversi di finiture e ti assicuro che i risultati (sia per analisi in laboratorio che per esperienza  diretta con musicisti) sono praticamente identici.
Adesso ci sono processi e processi, finiture e finiture e ti assicuro che sulla nostra tromba raw brass, galvanica o laccatura il suono é praticamente lo stesso, questo te lo garantisco.
Premetto che:
1) Ho sbagliato ed ho fatto affermazioni assolute (ma ti assicuro che non é uma mia abitudine) e non comparo un processo in un prototipo con quello di una produzione in serie;
2) La mia esperienza é un'esperienza vissuta in prima persona, non per sentito dire. Le prove in laboratorio sono state fatte con la stessa tromba (non lo stesso modello ma la stessa tromba) ma con finiture differenti e sono state provate dagli stessi musicisti... ripeto il nostro modello.
3) Continuo ad insistere, non generalizziamo, per quello che só nessuna tromba artigianale (é il caso di 3 dei produttori con cui ho parlato) é comparabile con una di produzione in serie.... cosa ha a che vedere con la finiture? Molto, nella laccatura per esempio può essere una differenza sostanziale.
Se vuoi ti posso dare dati tecnici (PS il progetto Almada é un progetto di ricerca attivato da 3 Universitá, non commerciale ma di ricerca...) che possono dimostrare che sul nostro strumento le alterazioni in termini di frequenza e di "qualità del suono" sono impercettibili...
4) Ripeto dipende dal tipo di strumento, sarei un idiota se pretendessi comparare per esempio uno strumento come il nostro ad una Bach...

PS: il fatto che qualcuno possa non essere d'accordo con noi non significa obbligatoriamente che dica fandonie!


Pagina Instagram: https://www.instagram.com/almada_trumpet/
Tromba: Almada_trumpet (prototipo) 1.0
Poket: Weril EP4072
Flicorni: Carolbrass CFL-9990-RSS-L - Casa Castanheira mod. Excelsior
 
gigispermaloso
Starter
Messaggi: 102
Iscritto il: 03/08/2016, 8:39
Thanks ricevuti: 6

Re: Argento, oro, raw brass, laccatura

18/09/2018, 16:55

Mmmmmmhhhh bedda la Almada!! Mi piacerebbe un sacco provarla anche a me!


 
Avatar utente
Età: 46
al_trumpet
Member
Messaggi: 57
Iscritto il: 16/11/2017, 23:55
Thanks dati: 13
Thanks ricevuti: 8

Re: Argento, oro, raw brass, laccatura

18/09/2018, 17:00

Gigi,
La prossima volta che vado in Sicilia prometto che se porto l'Almada la provi, PAROLA MIA!!!


Pagina Instagram: https://www.instagram.com/almada_trumpet/
Tromba: Almada_trumpet (prototipo) 1.0
Poket: Weril EP4072
Flicorni: Carolbrass CFL-9990-RSS-L - Casa Castanheira mod. Excelsior
 
gigispermaloso
Starter
Messaggi: 102
Iscritto il: 03/08/2016, 8:39
Thanks ricevuti: 6

Re: Argento, oro, raw brass, laccatura

18/09/2018, 17:44

Però io abito a Pordenone...  :D 


 
Avatar utente
Età: 46
al_trumpet
Member
Messaggi: 57
Iscritto il: 16/11/2017, 23:55
Thanks dati: 13
Thanks ricevuti: 8

Re: Argento, oro, raw brass, laccatura

18/09/2018, 17:59

gigispermaloso ha scritto:
Però io abito a Pordenone...  :D 

Mh,........ Nella vita non si sá mai, chissá vieni tu in Portogallo  :P


Pagina Instagram: https://www.instagram.com/almada_trumpet/
Tromba: Almada_trumpet (prototipo) 1.0
Poket: Weril EP4072
Flicorni: Carolbrass CFL-9990-RSS-L - Casa Castanheira mod. Excelsior
 
stefano bartoli
VIP
Messaggi: 575
Iscritto il: 16/07/2016, 21:13
Thanks ricevuti: 142

Re: Argento, oro, raw brass, laccatura

19/09/2018, 12:52

Non vorrei aver agitato un vespaio. Provo a dire la mia personale opinione. 
Penso che in molte questioni della vita, vi siano una parte di cose oggettive "misurabili" diciamo ed una parte "emotiva" e quindi dipendente da una miriade di fattori, stato d'animo, tecnica personale, coscienza della questione, gusti, esperienze, fissazioni  e molto altro.
Per 15 anni sono stato socio progettista di questa azienda  http://www.goldnote.it/  Personalmente ero sfegatato di sistemi High End e di tutto un certo modo di riprodurre la musica. Ho progettato e costruito moltissimi prodotti (prevalentemente analogici)  base giradischi, bracci imperniati ed unipivot, testine, chassis per CD player ampli integrati etc. Ho altresì progettato molti accessori ; Cable freezer, Midas (risuonatori per valvole), Diospyros (piedi in ebano e ottone) e vari step up per giradischi. 
Al contempo della ns produzione, eravamo anche importatori di circa 25 marchi USA e UK. Tra questi cito Tara Labs (cavi canadesi molto costosi). Una coppia di segnale da un metro andava da 100 a 20.000 euro. 
Se prendete ad esempio un cavo e gli fate una serie di misure vedrete che tra quello basic da 100 euro e quello da 20.000 non troverete differenze "elettriche" significative. Eppure all'ascolto le cose cambiano e parecchio talvolta.
Ma alla base della comprensione e della valorizzazione di un prodotto o un accessorio c'è una legge sacra "Un impianto audio suonerà come il peggior componente di quella catena audio" Spendere 20.000 euro per un cavo ed avere a monte o a valle componenti o inferiori o che non si "sposino" bene con quel cavo, ne vanificherà l'acquisto.
Un buon impianto non deve necessariamente costare 300.000 mila euro ma deve essere soprattutto "bilanciato" miscelando i componenti con criterio e per farlo serve conoscere una serie di questioni, prima su tutte: che musica, in che tipo di stanza dovrà riprodurre questo impianto?
Vedete che la questione può essere molto delicata e complessa.
Tantissimi clienti erano entusiasti di un determinato prodotto, altri non sentivano nessuna differenza...
Senza dubbio una vernice (Laccatura)depositata sullo strumento ne altera i modi di vibrazione, la frequenza di risonanza tipica di quello strumento ne verrà alterata- In meglio? In peggio? Degustibus.
Dopo di che c'è chi come me, oggi, pensa soprattutto alla musica e chi ama fare quello che io facevo con l'High Hend, stare giornate a discutere e valutare su una vite o una chiave dell'acqua, degustibus.
Quello che ho vissuto in azienda è il fatto che ci sono alcune cose, alcuni parametri che non sono misurabili.

Questo il mio personale pensiero.


Stanno visualizzando il topic:

Nessun utente e 1 ospite