Moderatore: Michele Lupi

 
stefano bartoli
Mod
Messaggi: 1436
Iscritto il: 16/07/2016, 21:13
Thanks ricevuti: 338

Re: Prezzo/valore

24/06/2020, 17:48

E quì Stefano caschi bene. Nella mia beata ignoranza, vini che amo in particolare, tra quelli che ho bevuto, se prodotti da certe cantine: Barolo, Nero d'Avola, Corvo di Salaparuta,Cannonau di Ierzu, Carana, Dolmen (tre vini sardi...mah) Nobile di Montepulciano, Vernaccia San Gimignano, Sciacchetrà, Dolcetto di Alba, Amarone e qualche altro che non ricordo perchè non bevo quasi più niente...
Aborro come la peste il 99% dei Chianti che equiparo (nella mia modestissima esperienza) allo sgrassante per i cerchi della macchina...Non vorrei bestemmiare ma temo che in Toscana in parecchi si siano montati la testa...In molti ristoranti fiorentini, gli viene venduto del Chianti ai turisti ignari, che io un mi ci farei nemmeno il risciacquo delle emorroidi.

Notare che prediligo i rossi anche se immagino vi siano dei bianchi strepitosi. Comunque il mio baldo socio aveva anche bottiglie da 200 euro che io gli stroncavo con frasi alla Pacciani "Questo mi pare risciacquatura di piatti, quanto l'hai pagato imbecille?" ci rimaneva sempre male ma io non guardo l'etichetta prima assaggio e poi leggo se mai...diciamo che tendo a mandare avanti le papille gustative al posto della suggestione del nome. Il mio investimento nel vino è sempre stato nella fascia tra 8 e 20 euro, fascia nella quale ho spesso trovato dei vini, per me molto molto buoni, oltre quella cifra...mah...diciamo che non sono interessato e certamente non avrei la cultura sufficiente per capire.

Illuminaci tu che lo fai di mestiere.


 
NERO
Member
Messaggi: 61
Iscritto il: 13/12/2017, 13:48
Thanks ricevuti: 10

Re: Prezzo/valore

24/06/2020, 18:47

È un discorso troppo lungo, però una storia te la racconto. Da ragazzino come tanti in Toscana facevo le vendemmie per tirar su 2 soldi. Erano tutte uguali, si tagliava tutto e in fretta, nel trattore ci finiva quella buona (tanta in genere) ma anche il marciume... Che tanto un po' di succo ce l'ha e poi fermenta tutto. Un anno capitai in quel di panzano in Chianti a lavorare per un ricco parvenue.. ma con l'idea di innovare... Facemmo la vendemmia selettiva, ogni grappolo staccavi un chicco d'uva e in base al colore del picciolo decidevi se tagliare o meno...per tre volte e all'ultimo passaggio prendevi quasi tutto il residuo e questo finiva nel vino da battaglia (Chianti) mentre il meglio del raccolto serviva per farci un bel supertuscan da esportazione. Il parvenue ci pago per quaranta giorni di lavoro quando in 15 giorni poteva cavarsela. Ora quasi tutti fanno così, ma all'epoca nel Chianti gli altri produttori sorridevano...
Tralasciando tutte le altre cure di cantina successive... Il prodotto del nostro lavoro fu sinceramente notevole e il costo di quelle bottiglie abbastanza giustificato.
Ci sono però anche gli eccessi ovviamente... Saprai del tipo che a Montalcino alleva le viti con Mozart in sottofondo... Dice che fa bene al vino... Vabbè in fondo non scordiamoci che è sempre succo d'uva.


 
stefano bartoli
Mod
Messaggi: 1436
Iscritto il: 16/07/2016, 21:13
Thanks ricevuti: 338

Re: Prezzo/valore

24/06/2020, 18:54

Io al cesso leggo articoli su Monk. Ma non so se è la stessa cosa di Mozart col vino.


 
NERO
Member
Messaggi: 61
Iscritto il: 13/12/2017, 13:48
Thanks ricevuti: 10

Re: Prezzo/valore

24/06/2020, 19:14

Mah io in quei momenti il buon T.Monk lo eviterei. A me non mi rilassa per niente
Per concludere volevo dire che nonostante i miei forse 20 anni quel vino lo sentivo anche un po' mio. Il tipo ci aveva responsabilizzato, e ci faceva vedere tutto quello che succedeva in cantina.


 
sturmtrumpet
Starter
Messaggi: 119
Iscritto il: 25/09/2018, 9:26
Thanks dati: 5
Thanks ricevuti: 14

Re: Prezzo/valore

24/06/2020, 20:17

Ah, il vino!
Mi capita di avere in cantina qualche bottiglia di un'azienda agricola della quale vorrei tacere il nome. In particolare ho delle bottiglie del 1999, primo anno di produzione degli attuali proprietari. Premesso che non sono assolutamente esperto di vini, che comunque apprezzo, queste bottiglie mi verrebbero pagate qualche centinaio di euro ciascuna. Il contenuto vale quei soldi? Forse no. Fatto è che l'azienda si è fatta nel tempo un certo nome e che le prime annate, pur se forse di qualità non eccelsa, sono abbastanza ricercate. E allora, le Monette, che non conosco, valgono il loro prezzo? Sicuramente no, ma ci sarà sempre qualcuno disposto a comprarle. Come ci sarà sempre qualcuno disposto a spendere cifre folli per un Sassicaia, mentre io non cambierei un Montevertine con nessun altro nero.....


 
stefano bartoli
Mod
Messaggi: 1436
Iscritto il: 16/07/2016, 21:13
Thanks ricevuti: 338

Re: Prezzo/valore

24/06/2020, 22:26

A proposito di "leghe segrete"


Stanno visualizzando il topic:

Nessun utente e 8 ospiti