Moderatore: Michele Lupi

 
stefano bartoli
Mod
Messaggi: 1427
Iscritto il: 16/07/2016, 21:13
Thanks ricevuti: 333

Per chi se li fosse persi

24/06/2020, 22:22



 
Avatar utente
Età: 51
MaMut
Expert
Messaggi: 444
Iscritto il: 12/04/2019, 10:39
Thanks dati: 138
Thanks ricevuti: 113

Re: Per chi se li fosse persi

26/06/2020, 9:22

Document(ar)i particolarmente interessanti. Sono rimasto (e ti pareva eheheheh) particolarmente colpito dal passaggio relativo all'orgoglio di Conn di poter annoverare maestranze che lavoravano per oltre 30 e anche 40 anni presso di lui. Di fronte ad un mondo dove si pensa che tutti siano intercambiabili (ma lo sono poi relamente?) viene da domandarsi come si siano potuti perdere determinati valori in un lasso di tempo così breve.
Al di la di Conn mi sembra che gli elementi comuni più eclatanti a tutti questi video siano un profondo orgoglio e amore per ciò che fanno, una ricerca spasmodica ad una idea di perfezione, il desiderio di "innovare" finalizzato al migliorare e non a sé stesso e per finire grandi menti che avevano chiaro dove erano e dove volevano arrivare. Di punti interessanti ce ne sono ulteriori in quantità industriale, in particolare per quanto riguarda il rapporto industriale/artigianale (qui ancora in un ambito di reciproco equilibrio) e agli aspetti del marketing profondamente differenti rispetto a ciò che siamo abbituati ai giorni d'oggi.
Ecco, potremmo  dire che qui siamo in presenza di tanta sostanza e poca fuffa.


Tp: sicuramente una qualche C. G. Conn periodo Elkhart, dipenderà dall'umore di quel momento :D
Fl: Couesnon Monopole
Tp Mp: Bach 2C Megatone; Conn model 4
Fl Mp: Bach 2CFL
 
stefano bartoli
Mod
Messaggi: 1427
Iscritto il: 16/07/2016, 21:13
Thanks ricevuti: 333

Re: Per chi se li fosse persi

26/06/2020, 11:18

La vedo esattamente come te MaMut.


 
stefano bartoli
Mod
Messaggi: 1427
Iscritto il: 16/07/2016, 21:13
Thanks ricevuti: 333

Re: Per chi se li fosse persi

26/06/2020, 11:23

Io di "lavoro" faccio il musicista ma mi è capitato spesso di dover sistemare le trombe ed i bocchini di amici e/o allievi. Nel momento in cui accendo la torcia ed inizio dell'armeggiare stesso, provare a migliorare o sistemare quello strumento, vedere la persona soddisfatta o che mi scrive per ringraziarmi "Mi hai fatto un bocchino magnifico" (Astenersi battuta sarcastiche please). E' proprio una specie di "piacere del lavoro"
Molti artigiani penso provino la stessa cosa, pur col problema di doverci campare, ovvio.
Penso insomma che il lavoro possa essere una delle cose piacevoli della vita, anche se purtroppo non è sempre così,non per tutti,con i meccanismi di oggi men che mai.


Stanno visualizzando il topic:

Nessun utente e 7 ospiti