Moderatore: Michele Lupi

 
stefano bartoli
Mod
Messaggi: 939
Iscritto il: 16/07/2016, 21:13
Thanks ricevuti: 238

Punto il Porsche ma poi vo in Duna (senza offesa per la Duna eh che ha il suo perchè)

17/01/2020, 16:07

Tutti o molti, guardano alle trombe custom, alle piccole produzioni, alle trombe "strane". Campane esagerate, rim particolari, receiver super dimensionati, meccaniche da sogno, cannelli fatti da presunti maghi, chiavi dell'acqua che sembrano astronavi,curve della pompa generale alla Salvador Dalì, pesi che per suonarci un set ci vuole un culturista, materiali che sembrano roba della Nasa e via e via.

Però, alla fine, il 99% sceglie una tromba "commerciale" meglio se di marchio super noto, super diffuso, super assistito.

Che forse è come nelle relazioni? Tutti sognano la Belen ma poi si accoppiano con la donna "comune" e le donne fanno lo stesso, sognano Brad Pitt in Troy ma poi sposano l'impiegato con la pancetta e la chierica. E forse stare con Brad Pitt è un casino, mentre l'impiegato non farà le sgommate ma come il posacenere, sta dove lo metti...

Beninteso, non penso affatto che i marchi noti di cui sopra siano la traslitterazione del sesso in strumento, hanno, come ho sempre sostenuto, innegabili pregi e vantaggi. 

Quali sono quindi i motivi, economici, ricambi, assistenza, timori, assegno firmato (certi marchi da poter rivendere se mai) sospetto sui prodotti di nicchia o sul produttore di nicchia e via e via in una lista forse ben più lunga della mia.

Qual'è insomma il motivo? O forse ho già risposto io, senza volere?


 
Avatar utente
Età: 59
Michele Lupi
Site Admin
Messaggi: 564
Iscritto il: 08/07/2016, 15:30
Thanks dati: 131
Thanks ricevuti: 86

Re: Punto il Porsche ma poi vo in Duna (senza offesa per la Duna eh che ha il suo perchè)

17/01/2020, 16:27

Parlerò di esperienze personali ( quindi discutibili e probabilmente lontane dalla realtà ).
Conosco trombettisti che si sono comprati Monette, la suonano in casa per diletto e non la
cambierebbero con niente al mondo. Conosco professionisti che amano il suono Monette
ma per lavoro e semplicità usano tutt'altro. Io adoro le Connstellation 38B ( ne ho comprate 2
in questi anni) ma nello studio miglioravo con fatica, le trovavo ostiche. Un giorno cambio magicamente
con una Yamaha 6345 GH ... miracolo!!! metà della fatica e due toni in più. Poi??? si cambia, il suono
non è così corposo ( almeno non come piace a me ).
Che bel suono l'Evolution di Courtois ( e che meccanica ). Suono stupendo, ma...dopo mezz'ora
mi serviva l'ossigeno ed un massaggio al bicipide sinistro. ( ma perchè avrò venduto la Yamaha ).
Ed una bella G&P ( campana rame ). Suono spettacolare, bella meccanica, peso equilibrato...ma
cavolo, mi serve liquidità, la vendo e compro qualcosa di più economico. Ma perchè mi sono comprato questa
ciofega economica....non era meglio tenersi la G&P ( a già minchia ero senza soldi ).
E le vintage ??? che belle le Martin Committee ( ma la ML mica tanto ci vorrebbe una Large ma costano quanto
un utilitaria usata) passo da Holton a Olds...da Blessing a King. questa è bella da vedersi...però l'altra da tenersi
in mano. Oggi suono da schifo ( secondo me è la Conn 28A che mi sono comprato ) domani una bella Kanstul,
vedrai come vado.
Oggi, se avessi speso qualche euro in studi e girato meno (come direbbe una mia amica) a "cercà Maria pe' Roma"
sicuramente la Monette non l'avrei comprata lo stesso.... ma suonerei da Paura :) :)
Oggi continuo a puntare la Porsche ma con la consapevolezza che una Duna va più che bene per dove devo andare.
( magari la vorrei con aria condizionata ed alzacristalli elettrici :) )
Michele


Trumpet - Brasson Scorpion
Mouthpiece -Bach 10 1/2 CW
 
fabemolle

Re: Punto il Porsche ma poi vo in Duna (senza offesa per la Duna eh che ha il suo perchè)

17/01/2020, 17:10

Mi state dicendo che proprio ora che stavo puntando una meravigliosa G&P devo mollare il colpo?
Piccolo artigiano, peraltro orgogliosamente italiano, tromba custom con forma “strana”, campanone che mi fa impazzire, receiver spesso, meccanica Baurfind, bella pesante come da tanto tempo penso di provare.
Mi avete fatto passare la fantasia, mi prenderò un’altra Bach a questo punto!
Meglio la 37 o la 72? Vorrei cimentarmi di più con il jazz, forse è meglio fare come dite voi.
Almeno se perdo la vite dell’astina la trovo anche su Amazon.


 
Avatar utente
toro
Starter
Messaggi: 122
Iscritto il: 18/09/2018, 17:13
Thanks dati: 4
Thanks ricevuti: 12

Re: Punto il Porsche ma poi vo in Duna (senza offesa per la Duna eh che ha il suo perchè)

17/01/2020, 17:52

be personalmemte,gira e rigira,cambia,permuta,vendi e svendi,alla fine mi sono convinto che non ho la capacita' tecnica per fare la scelta migliore su quale sia la tromba che puo' permettermi un piccolo saltino in la'......alla fine sono tornato sulle Conn e la 38B mi piace parecchio anche se a volte prendo in mano la 1000B e mi chiedo perche' devo suonare con la 38b che pesa il doppio e rendo tanto lo stesso.....poi sento il suono e mi chiedo che cosi' squillante sembra la carica dei 101 e allora prendo in mano il flicorno Conn vintage One e dopo un po' mi domando che fine faranno i miei polmoni......va be,effettivamente come dice Michele era meglio spendere in lezioni e suonare la mia trombetta jupiter L308 che suona ancora da Dio(guarda caso l'ho in mano anche adesso per farci due note)....boh,un bel casino :?


 
Avatar utente
Età: 59
Michele Lupi
Site Admin
Messaggi: 564
Iscritto il: 08/07/2016, 15:30
Thanks dati: 131
Thanks ricevuti: 86

Re: Punto il Porsche ma poi vo in Duna (senza offesa per la Duna eh che ha il suo perchè)

18/01/2020, 10:43

fabemolle ha scritto:
Mi state dicendo che proprio ora che stavo puntando una meravigliosa G&P devo mollare il colpo?
Piccolo artigiano, peraltro orgogliosamente italiano, tromba custom con forma “strana”, campanone che mi fa impazzire, receiver spesso, meccanica Baurfind, bella pesante come da tanto tempo penso di provare.
Mi avete fatto passare la fantasia, mi prenderò un’altra Bach a questo punto!
Meglio la 37 o la 72? Vorrei cimentarmi di più con il jazz, forse è meglio fare come dite voi.
Almeno se perdo la vite dell’astina la trovo anche su Amazon.

Non scherzare...leggi bene :) :) La G&P Flora è l'unica che ho venduto per ragioni economiche.
(suonavo sempre come una pippa, ma ogni tanto usciva una nota giusta e mi sentivo Bosso :) :) )
Quella l'avrei tenuta. Se puoi comprati una G&P e salutami Angelo. :)


Trumpet - Brasson Scorpion
Mouthpiece -Bach 10 1/2 CW
 
fabemolle

Re: Punto il Porsche ma poi vo in Duna (senza offesa per la Duna eh che ha il suo perchè)

18/01/2020, 11:12

Beh, non scherzo affatto, in questi giorni ho letto tantissimo il forum e il numero dei messaggi che mettono in guardia da strumenti artigianali rappresentano quasi sempre il tema ricorrente, incluso questo stesso.
La morale che ne ho tratto è che Yamaha va bene perché è affidabile e la suonano tutti, le trombe di una volta vanno bene perché hanno una storia mitica, anche se i ricambi non si trovano, infine le trombe artigianali sono quasi sempre delle fregature perché abbondano i finti artigiani che sparano cifre folli.
Mancando poi l’assistenza il quadro è completo e non vedo perché dovrei comprare uno strumento artigianale, anche se italiano, se alla fine rischio di trovarmi con un mattone, come peso ma anche come valore in caso di vendita.
Avete oggettivamente spento il mio entusiasmo.


 
Avatar utente
Età: 59
Michele Lupi
Site Admin
Messaggi: 564
Iscritto il: 08/07/2016, 15:30
Thanks dati: 131
Thanks ricevuti: 86

Re: Punto il Porsche ma poi vo in Duna (senza offesa per la Duna eh che ha il suo perchè)

18/01/2020, 12:39

Nei post, più che mettere in guardia da strumenti artigianali, cerchiamo
di dare informazioni. Stefano è molto più estremista di me, ma sappiamo bene
tutti che il suono di un trombettista lo fa per il 20/30% lo strumento ed il resto è
farina del nostro sacco.
Certo, mettiamo anche un accento sull'attenzione da tenere nei riguardi dei produttori.
Ci sono artigiani che costruiscono materialmente gli strumenti e commercianti che magari
assemblano solamente e per il quale (secondo me non è giustificato un ricarico altissimo).
Sappiamo che la costanza costruttiva non può essere un Must degli artigiani, ma è anche
vero che certi strumenti hanno "carattere" (passatemi il termine) che i prodotti industriali non
hanno.
Quindi, ricapitolando, se cerchi uno strumento affidabile, che suona bene, che mantenga un alto
valore di mercato comprati una tromba industriale ( Yamaha, Bach quella che preferisci ). Se cerchi
uno strumento con un suono specifico ( scuro, ovattato o particolarmente brillante, uno strumento
più libero o aperto di altri) o che esca dallo standard, devi acquistare una tromba artigianale.
Ovviamente G&P essendo costruttore Italiano non ha problemi di ricambi ne di assistenza
(cosa che può succedere a chi fa solo l'assemblaggio).
Per correttezza di informazione, Forum Tromba non ha legami di sponsorizzazione con nessuna azienda.
Lo spazio ed i Banner sono concessi gratuitamente a discrezione dello Staff.
Questo per evitare che si possa pensare ad un qualsiasi conflitto di interessi, nella valutazione o negli
interventi.
Solo Valutazioni personali, che siamo tutti liberi di esporre nel rispetto e nella forma migliore.
Michele


Trumpet - Brasson Scorpion
Mouthpiece -Bach 10 1/2 CW
 
fabemolle

Re: Punto il Porsche ma poi vo in Duna (senza offesa per la Duna eh che ha il suo perchè)

18/01/2020, 13:00

Comincio ad essere confuso, alcune definizioni sembrano essere in contrasto.
Un costruttore è un produttore di grande o piccola dimensione che costruisce?
Quindi un artigiano come G&P non lo è perché compra alcune parti importanti dei suoi strumenti da altri produttori?
Quindi marchi famosi come Alexander, B&S, Courtois e tanti altri non lo sono perché comprano campane, meccaniche, braccetti, gocciolatoi, valvole per le ritorte e altro da altri produttori?
Sono forse questi dei semplici assemblatori?
Non ho mai visto la mia 128 sport come un assemblato FIAT ma comincio a ritenere di essere un illuso.


 
Avatar utente
toro
Starter
Messaggi: 122
Iscritto il: 18/09/2018, 17:13
Thanks dati: 4
Thanks ricevuti: 12

Re: Punto il Porsche ma poi vo in Duna (senza offesa per la Duna eh che ha il suo perchè)

18/01/2020, 18:24

io credo che non ti debba fare influenzare dalle opinioni di un forum a tal punto di aver quasi deciso per una tromba e poi di punto in bianco cambiare totalmente opinione:non puoi trovare su un forum un'opinione in un unica direzione,comprati se vuoi yamaha,bach,g&p,monette,taylor,Conn,B&S e tutti gli altri marchi sul mercato,ma la scelta  deve scaturire da una serie di opinioni a volte molto contrastanti ,ma che portano ad una conclusione personale....credimi fra qualche post,c'e' chi ti riconsigliera' G&P e ti sconsigliera' Yamaha(prendo questi due marchi perche' hai citato il dubbio su questi,ma puo' valere per  tutti gli altri).
E poi cosa significa compro yamaha perche' ce l'hanno tutti?ma tu fabemolle  sei "tutti"?.Ti espongo le mie ragioni perche' probabilmente io sono un istintivo negli acquisti e l'attesa della lunga riflessione per avere lo strumento che abbia tutte le carattestiche idonee a me e che risponda a tutti i canoni ottimali per un trombettista,mi snerva a tal punto di sospendere l'acquisto.Preferisco a volte provare sulla mia pelle l'errore di un acquisto fatto piu' con l'istinto che con la saggezza e con gli anni capire dove devo andare a sbattere(per la cronaca non l'ho ancora capito,ma in compenso mi sono provato un sacco di trombe ;))


 
stefano bartoli
Mod
Messaggi: 939
Iscritto il: 16/07/2016, 21:13
Thanks ricevuti: 238

Re: Punto il Porsche ma poi vo in Duna (senza offesa per la Duna eh che ha il suo perchè)

19/01/2020, 15:35

Personalmente ritengo impossibile consigliare questo o quello, dal momento che ognuno è diverso, ha esigenze diverse, ha fissazioni diverse, ha priorità e portafoglio diversi etc etc.
Si cerca (nei forum) o si dovrebbe cercare di:
Raccontare esperienze personali
Descrivere caratteristiche meccaniche oggettive dei marchi modelli
Si cerca di scandagliare le motivazioni dei prezzi
Si cerca talvolta di evitare fregature madornali e spese inutili (features ininfluenti sonicamente) soprattutto ai neofiti.

Poi ognuno si fa la "sua verità" 

Alla fine ritengo per alcuni portafogli, determinante il rapporto Q/P totalmente ininfluente per altri portafogli. Generalmente ma non è sempre vero, il professionista, per una serie di motivi, tende ad essere più razionale, essenzialista, minimalista e concreto sulle cose determonanti dello strumento e meno attirato da cencetti per lucidare, dorature e laccature varie, bottoni in pietra del Madagascar ed altre cose.

Parlare di prezzi giusti o sbagliati richiede però una conoscenza (personale possibilmente) delle varie dinamiche dell'avere un'azienda, artigiana, industriale etc. Dietro sappiamo esserci tutto un mondo: idea, progettazione,prototipazione, costruzione, imballaggi, spedizioni, capacità produttive, forza contrattuale con i fornitori delle materie prime, catena rivenditori, ricambi, magazzino, pubblicità riviste, fiere e dimostrazioni con costi trasferte vitto e alloggio, perdite aziendali, prodotti che son stati un flop, interessi bancari per il capitale. e via e via...
A me 20 anni fa una trasferta col socio, 7 giorni a Las Vegas, in tutto costava 20.000 euro e se ne facevano diverse all'anno in varie zone del pianeta, questo solo per le mostre, poi c'è tutto il resto della pubblicità.  Un prodotto va spinto e pubblicizzato mesi e mesi prima che entri nella mente, stai spendendo e non hai ancora incassato un euro...


Stanno visualizzando il topic:

Nessun utente e 1 ospite