Moderatore: Michele Lupi

 
stefano bartoli
Mod
Messaggi: 1427
Iscritto il: 16/07/2016, 21:13
Thanks ricevuti: 333

Re: Un ottimo riparatore!

14/05/2020, 16:56

Certamente un certo tipo di lesioni possono "crettare" il velo di argentatura ma non è sempre detto. Ad esempio. alla mia Opel, anni fa due ragazzini sono letteralmente atterrati sul cofano provocando una leggera ammaccatura, un avvallamento di pochi centimetri quadrati e poco profondo. Due anni dopo, centimetro centimetro si è crettato tutto il poliestere trasparente del cofano, come una buccia d'arancia...
Ad altre auto magari non è successo.
Penso quindi che la questione argentatura che si danneggia o meno, sia relativa anche alla qualità e quantità depositata oltre che al tipo di frattura. Inoltre, i ferri con cui stirano le ammaccature, hanno superfici lucidate e angoli raggiati, quindi poco offensivi e vengono anche coadiuvati da prodotti lubrificanti per diminuire l'attrito.
In fine, la bravura dell'artigiano. E poi anche se dei segni della riparazione rimangono, se c'è un buon strato di argento, la pulimentatura riporta tutto a nuovo.


 
Avatar utente
Età: 63
Patrizio
Expert
Messaggi: 474
Iscritto il: 29/08/2016, 22:05
Thanks dati: 52
Thanks ricevuti: 45

Re: Un ottimo riparatore!

14/05/2020, 18:25

Michele Lupi ha scritto:
In foto le prime lavorazioni di una lastra ( in questo caso rame ma l'ottone è uguale )
Peggio di cosi..... questa alla fine sarà una campana nuova... :)
Le foto sono della stessa campana ( lo so perché era la mia ) :)

Questo lo so bene, ottone e rame grezzo si lavorano, ma per l'argentatura non è così ovvio.


 
Avatar utente
Età: 63
Patrizio
Expert
Messaggi: 474
Iscritto il: 29/08/2016, 22:05
Thanks dati: 52
Thanks ricevuti: 45

Re: Un ottimo riparatore!

14/05/2020, 18:30

stefano bartoli ha scritto:
Certamente un certo tipo di lesioni possono "crettare" il velo di argentatura ma non è sempre detto. Ad esempio. alla mia Opel, anni fa due ragazzini sono letteralmente atterrati sul cofano provocando una leggera ammaccatura, un avvallamento di pochi centimetri quadrati e poco profondo. Due anni dopo, centimetro centimetro si è crettato tutto il poliestere trasparente del cofano, come una buccia d'arancia...
Ad altre auto magari non è successo.
Penso quindi che la questione argentatura che si danneggia o meno, sia relativa anche alla qualità e quantità depositata oltre che al tipo di frattura. Inoltre, i ferri con cui stirano le ammaccature, hanno superfici lucidate e angoli raggiati, quindi poco offensivi e vengono anche coadiuvati da prodotti lubrificanti per diminuire l'attrito.
In fine, la bravura dell'artigiano. E poi anche se dei segni della riparazione rimangono, se c'è un buon strato di argento, la pulimentatura riporta tutto a nuovo.

Attendevo il parere di Stefano.....Immagino che la bravura dell'artigiano faccia la differenza, ma vedendo le condizioni iniziali certo è strano che non siano rimasti segni. Come tu dici la pulimentata avrà coperto le lesioni


 
Avatar utente
Età: 63
Patrizio
Expert
Messaggi: 474
Iscritto il: 29/08/2016, 22:05
Thanks dati: 52
Thanks ricevuti: 45

Re: Un ottimo riparatore!

06/06/2020, 0:27

Mi chiedevo...qual'è un modo efficace per pulire e lucidare le parti d'ottone delle pompe, senza avere l'attrezzo che usa il riparatore nel video? Scartando il Sidol...


 
stefano bartoli
Mod
Messaggi: 1427
Iscritto il: 16/07/2016, 21:13
Thanks ricevuti: 333

Re: Un ottimo riparatore!

06/06/2020, 10:47

La tromba è uno strumento musicale ma alla fine dei giochi, sempre di ottone trattasi...Per cui, per "pulire" e/o lucidare, vale lo stesso discorso che useremmo per soprammobili, maniglie, rubinetti etc della stessa lega.
Duraglit, dentifricio, Sidol, paglietta fine per piatti, paste abrasive a grana fine(quelle che i carrozzieri usano per togliere opacizzazioni ai fari delle auto ad esempio) etc etc.

Naturalmente essendo uno strumento che nella parte del receiver, sta ore molto vicino alle ns narici, ed altre parti che stanno in contatto con le mani nude,meglio orientarsi su prodotti "non dannosi" per la salute. E allora, direi, in primis: dentifricio e/o paglietta per piatti.

Questo esternamente, internamente invece, direi lavare con prodotti davvero innoqui e "meno chimici" possibile. Meglio una frizione meccanica con lo scovolino in nylon e acqua tiepida e con l'aiuto sgrassante di un sapone non aggressivo (Marsiglia diluito in acqua ad esempio) piuttosto che prodotti chimicamente aggressivi che promettano di sgrassare anche senza frizione meccanica. Ma ricordandosi sempre che lavare troppo spesso l'interno, non fa bene al suono. Una leggerissima "patina" nel cannello e nelle pompe fa suonare meglio lo strumento (questa la mia personale e probabilmente discutibilissima esperienza)


 
Avatar utente
Età: 63
Patrizio
Expert
Messaggi: 474
Iscritto il: 29/08/2016, 22:05
Thanks dati: 52
Thanks ricevuti: 45

Re: Un ottimo riparatore!

06/06/2020, 16:28

Grazie Stefano, si anche di solito uso sidol o dentifricio e olio di gomito....ho letto che c'è chi usa dentifricio anche per pulire i pistoni.  


 
Avatar utente
Età: 63
Patrizio
Expert
Messaggi: 474
Iscritto il: 29/08/2016, 22:05
Thanks dati: 52
Thanks ricevuti: 45

Re: Un ottimo riparatore!

06/06/2020, 16:32

Mi chiedevo se il liquido verdastro dove l'artigiano del video mette a bagno le pompe, fosse un lavaggio chimico per rimuovere incrostazioni e sporco.


 
stefano bartoli
Mod
Messaggi: 1427
Iscritto il: 16/07/2016, 21:13
Thanks ricevuti: 333

Re: Un ottimo riparatore!

06/06/2020, 19:14

Non so che liquido sia, penso che una pulizia radicale, tipo una volta l'anno (se proprio uno la vuol fare) possa essere un bagno da pochi minuti in un bagno a ultrasuoni. Ne fanno quasi tutte le galvaniche e costa il prezzo di un caffè.
Ma francamente penso che le trombe vadano pulite il minimo necessario, stare sempre a armeggiare con liquidi, acidi, solventi, spugne abrasive e altri materiali, pur scarsamente abrasivi, non è un bene.
Una volta, i professionisti si scordavano quasi di pulirle e certo non esistevano vasche ad ultrasuoni, eppure molte vintage hanno molti molti decenni e vanno sempre alla grande.
Credo che a volte diventino delle manie.


 
Avatar utente
Età: 63
Patrizio
Expert
Messaggi: 474
Iscritto il: 29/08/2016, 22:05
Thanks dati: 52
Thanks ricevuti: 45

Re: Un ottimo riparatore!

07/06/2020, 14:41

stefano bartoli ha scritto:
Non so che liquido sia, penso che una pulizia radicale, tipo una volta l'anno (se proprio uno la vuol fare) possa essere un bagno da pochi minuti in un bagno a ultrasuoni. Ne fanno quasi tutte le galvaniche e costa il prezzo di un caffè.
Ma francamente penso che le trombe vadano pulite il minimo necessario, stare sempre a armeggiare con liquidi, acidi, solventi, spugne abrasive e altri materiali, pur scarsamente abrasivi, non è un bene.
Una volta, i professionisti si scordavano quasi di pulirle e certo non esistevano vasche ad ultrasuoni, eppure molte vintage hanno molti molti decenni e vanno sempre alla grande.
Credo che a volte diventino delle manie.

Meglio non esagerare, ma un minimo di pulizia ogni tanto non guasterebbe. Ho ricevuto delle trombe usate, con un solo anno di vita, che puzzavano di muffa per non parlare delle custodie! 


Stanno visualizzando il topic:

Nessun utente e 1 ospite