Moderatore: Michele Lupi

 
sturmtrumpet
Member
Messaggi: 17
Iscritto il: 25/09/2018, 9:26

I video di Stefano.

11/10/2018, 16:29

Ciao a tutti.
Ieri sera mi sono visto i 5 video di Stefano, al quale faccio i complimenti per la bravura e per la profonda cultura musicale.
Prima di vederli stavo pensando di aprire un post, proprio in merito a quanto trattato nel video 3.
Devo dire che mi ha allo stesso tempo illuminato e, purtroppo, demoralizzato.
Ho cinquant’anni e suonicchio, con varie e più o meno lunghe interruzioni, da quando ne avevo tredici.
I primi (e unici) rudimenti musicali me li ha dati un vecchio maestro di flauto traverso!, allora insegnante della banda del paese.
Poco solfeggio, il Gatti 1 e poi in banda, alè!
Ho ripreso in mano la tromba da pochi anni dopo una lunga interruzione e cerco di fare qualche nota almeno due/ tre volte la settimana per una mezzoretta, al massimo un’ora, nella pausa pranzo; per motivi lavorativi e per altri impegni non posso purtroppo dedicarci altro tempo se non qualche ritaglio nel fine settimana.
Mi accorgo che se suono con un minimo di continuità, riesco a tirare fuori un suono soddisfacente ed a coprire la mia comunque limitata estensione con relativa facilità.
Cerco di fare qualche minuto di riscaldamento con note lunghe, esercizi di flessibilità e lo studio della musica della banda.
A volte però, se niente niente forzo un po’, magari per qualche brano che prevede diverse note sopra il pentagramma (niente di che, eh), ho poi un crollo improvviso, fino quasi a non riuscire più a suonare e ad essere costretto a qualche giorno di pausa.
E qui sicuramente vengono fuori i limiti ed i concetti cui accenna Stefano nel video. Se, trentacinque anni fa, avessi avuto un insegnante appropriato, forse oggi non avrei tutti i problemi che mi affliggono.
Come anche, se l’età, il tempo e la logistica me lo permettessero (pur essendo corregionali non siamo proprio vicinissimi), non nascondo che mi piacerebbe prendere qualche lezione proprio da Stefano per almeno una “messa a punto” dell’impostazione.
 
Chissà……
 
Un saluto a tutto il forum.
 
Luca


 
Avatar utente
Età: 58
Michele Lupi
Site Admin
Messaggi: 357
Iscritto il: 08/07/2016, 15:30
Thanks dati: 71
Thanks ricevuti: 53

Re: I video di Stefano.

11/10/2018, 17:59

Ciao Luca,
Non ti preoccupare, Stefano demoralizza anche me :) :) non sei l'unico.
Suoniamo, io per lo meno, per divertirci ( se non lo facciamo come professione ) per quello che riusciamo. Stefano ci accenderà qualche luce, avrà i suoi punti di vista, che non pretendiamo siano quelli di tutti (anche Stefano) ma saranno molte le dritte e gli spunti per riflettere e magari aggiungere qualcosa alla nostra passione.
Michele


Trumpet - Brasson Scorpion
Mouthpiece -Dario Frate ML - Bach 3 CW - Holton Heim 2 Gold- Bach 7C Corp
 
sturmtrumpet
Member
Messaggi: 17
Iscritto il: 25/09/2018, 9:26

Re: I video di Stefano.

11/10/2018, 18:25

Ciao Michele,
no no, se lo facessi di professione sarei morto di fame da un pezzo!
Anch'io faccio qualche nota per divertirmi, è che per come sono fatto quelle poche note mi piacerebbe farle per benino.
Invece a volte mi escono bene a volte no.
E non mi capacito sul perché!
Non nascondo che guardando qualche video di trombettisti "tosti", cerco di capire come ottengono certi suoni o anche certe estensioni (non che sia un appassionato del genere, ma alcuni suonano 4 ottave con apparente semplicità!).
E vedo che hanno tutti, come dice giustamente Stefano, impostazioni abbastanza differenti e sicuramente calibrate sulle proprie caratteristiche.
A me per esempio piace molto il suono di Giuffredi, ma hai baffi e non capisco come faccia ad ottenerlo.......... :) :)
E poi tiene la faccia in giù e la tromba in su!
Boh.
Un Luca perplesso.......


 
stefano bartoli
VIP
Messaggi: 581
Iscritto il: 16/07/2016, 21:13
Thanks ricevuti: 144

Re: I video di Stefano.

11/10/2018, 18:31

Cari amici di passione comune, la musica, certamente ognuno di noi "rischia" di venir demoralizzato dall'incontro con altri. D'altra parte anche Marsalis, se lo metto di fronte a Dizzy o Miles, artisticamente non gli arriva nemmeno al tacco (mia opinione personalissima eh...)
Ognuno di noi ha le sue dinamiche di vita ed i problemi di varia natura, purtroppo, spesso tarpano le ali a persone che se avessero tempo e quattrini, potrebbero dare grossi risultati, tecnici e artistici ma tant'è.
I miei piccoli video sono, con tutti i limiti dell'umano fare, il prodotto di una vita nella musica ma anche in officina (ah ah ah)
Chi mi frequenta, sa bene che ho un approccio pratico e realistico alle cose, come molte persone che come me, vengono "dal popolo" e non dai quartieri alti. 
In casa mia si faceva spesso la fame da ragazzini e tutto era un sogno, persino la prima bici, rugginosa e rattoppata, per questo a 15 anni, subito in officina, al tornio.
Poi la frequentazione di ambienti oggi scomparsi, ambienti di musica e impegno politico e sociale, oggi sarebbe più difficile fare quel percorso. Quelle frequentazioni mi fecero amare la semplicità e l'onestà intellettuale del mondo operaio ma anche la musica buona (quella italiana della quale accenno nel video numero 6)
La musica mi ha spesso salvato la vita, mi ha spiegato molte cose della vita, mi ha spiegato l'umiltà e l'importanza della costanza e dello studio. 
Nemmeno io sono "arrivato" dove avrei voluto, ai seminari di Siena Jazz, fine anni 80, Amedeo Tommasi mi ascoltò e mi disse "Cazzo, come ti chiami? Se studi di brutto puoi diventare un Chet italiano..." Purtroppo, varie beghe molto serie, mi allontanarono dalla musica per 13 anni e persi quel treno.

Vedete amici, quante cose ci accomunano quindi ma l'importante è ritagliarsi, comunque, un piccolo spazio, un piccolo rifugio dalle brutture che tutti viviamo e poterne godere, la musica, la tromba, ci da questa possibilità. Il livello a cui siamo non conta molto, i sovracuti idem, il solo strepitoso pure, son cose alle quali tutti miriamo ma alla fine, tutti andremo nello stesso posto al numero 13...per cui, lo scopo è prima di tutto godere di piccoli momenti di gioia. Anche di ASrmstrong non resta che una lapide (e un po di grande musica) Non angustiamoci paragonandoci ad altri, non facciamoci umiliare da chi fa discorsi a bischero sullo stile "io qui io la" La musica è di tutti, il farla è di tutti, ognuno farà quello che può fare, onestamente, punto.

Un abbraccio a tutti e state allegri, mentre voi suonate il vostro amato tubo, c'è chi a 50 anni consegna le pizze in motorino, perciò, allegria!

Buon divertimento a tutti


 
sturmtrumpet
Member
Messaggi: 17
Iscritto il: 25/09/2018, 9:26

Re: I video di Stefano.

11/10/2018, 18:49

Ciao Stefano,
parole profonde e sagge le tue.
Vengo dal tuo mondo, poi mi è stato concesso, pur senza particolari agi, di arrivare a 50 anni con serenità.
La musica si diceva.
Inizialmente non era neanche una passione, era la voglia di stare insieme nella banda del paese.
Io volevo il clarinetto, come un mio amico, ma il maestro disse che avevo le caratteristiche per suonare la tromba.
In banda mancavano quelle........
Poi il lavoro, la famiglia, mille altre cose, mi hanno allontanato per lunghi periodi da quel mondo.
Paradossalmente ora sento la musica più importante, mi piacerebbe fare qualche cosina di più, un po meglio, magari solo un pochino.
Ma hai ragione.
L'importante è avercela, questa passione, e godersela.

Un caro saluto.

Luca


 
Avatar utente
Età: 46
al_trumpet
Member
Messaggi: 58
Iscritto il: 16/11/2017, 23:55
Thanks dati: 13
Thanks ricevuti: 9

Re: I video di Stefano.

12/10/2018, 0:42

Ciao a tutti,
Da quando sono inscritto al Forum (e parlo del forum nella sua prima versione, ovverosia il forumtromba.it) che seguo Stefano e ammiro la sua maniera di vedere la musica, di analizzare e di argomentare. Ammiro la sua visione competente e "diretta" (non so se il termine é il più appropriato) molte volte, e senza tanti giri, riesce a centrare e disquisire su un'argomento creando un opinione chiara.
Questa estate conoscerlo personalmente é stato confermare le idee che mi ero fatto, quelle di un musicista completo, competente e con una grande passione per quello che fa. Adoro il mondo della musica, mi sono riavvicinato all'universo della musica e alla tromba per quella che per me é la più nobile delle cause: mia figlia.
Con lei condivido momenti bellissimi ed é bello imparare da lei, lei studia musica sul serio e con pazienza mi ha aiutato a capire cosa é una una terza minore, una quarta giusta o una quinta aumentata (scusate se i termini non sono esatti ma per di più apprendo la teoria in Portoghese...) così ho dovuto trovare il coraggio per riprendere i libri dall'ABC (ciclo delle quinte, arpeggi, accordi, scale maggiori, minori relative, armoniche, melodiche....) e molto per me é ancora confuso....ma lí ho mia figlia che pazientemente mi aiuta!
Beh io non mi permetto di disquisire su quello che non conosco, francamente preferisco dire non conosco che esprimermi su questioni che sono lontane da quel piccolo universo culturale in cui mi posso permettere di esprimere un'opinione. Adoro il Jazz, ma come dice Stefano, se non ci sono le basi é meglio stare lontani da determinanti mondi....Così continuo, a studiare musica (prendo lezioni di tromba), ascoltare musica a volte (quando ho tempo ) suonare e continuare lentamente, il mio processo di conoscenza e maturazione (ancora sono giovane, non ho ancora 50 anni e sono convinto che devo continuare ad imparare principalmente dalla musica). La musica é la passione che condivido con mia figlia, é diventata recentemente uno degli scenari della mia professione di progettista (e badate bene, per farlo mi sono fatto accompagnare da professionisti della musica...), la musica é un mondo dove mi rifugio, punto.
Per concludere: Stefano (scusami se mi permetto) non é un appassionato, Stefano é uno di quelle persone che fa della musica la sua vita e come tale conosce tantissimo e parla di quello che ama. Chi ama la musica é chi per primo é convinto di non conoscere abbastanza, spesso proprio perché stimolato da un processo infinito che ci invade quando qualcosa ci piace davvero: ovvero l'insaziabile voglia di conoscere cosa c'é oltre quello che discerno/padroneggio. Quindi chi ama qualcosa sa che il conoscere quello che amiamo ci spinge verso un processo lungo, laborioso, complesso ma fantastico, appassionante e, conseguentemente, faticoso. Amare la musica facendo musica significa accettare di sottomettersi ad un processo complesso, duro, ma anche meraviglioso, di apprendimento e quindi di conoscenza e questi processi non prevedono scorciatoie o strade sempre perfettamente asfaltate....

Come sempre questa é appena la mia opinione!


Pagina Instagram: https://www.instagram.com/almada_trumpet/
Tromba: Almada_trumpet (prototipo) 1.0
Poket: Weril EP4072
Flicorni: Carolbrass CFL-9990-RSS-L - Casa Castanheira mod. Excelsior
 
gbc
Member
Messaggi: 77
Iscritto il: 20/07/2016, 21:03
Thanks ricevuti: 52

Re: I video di Stefano.

12/10/2018, 11:30

Ciao Stefano,
ho appena finito di vedere il tuo video sulla costruzione delle campane. I miei complimenti: bravo e molto, molto utile.
Diciamo che sono stati 26 minuti ben apprezzati. Un caffè pagato la prima volta che ci si vede a Firenze (5 e 6 Novembre sarò dagli Onerati) è d'obbligo.
Ciao. GBC


 
stefano bartoli
VIP
Messaggi: 581
Iscritto il: 16/07/2016, 21:13
Thanks ricevuti: 144

Re: I video di Stefano.

12/10/2018, 12:41

Grazie Gianbattista, più che altro si cerca di salvaguardare i ragazzi dai pallonari che raccontano di cose miracolose in rete e si improvvisano super artigiani...


 
stefano bartoli
VIP
Messaggi: 581
Iscritto il: 16/07/2016, 21:13
Thanks ricevuti: 144

Re: I video di Stefano.

12/10/2018, 13:47

CMQ Gianbattista, forse per te è più "interessante" quello sull'equipaggiamento visto che si accenna anche a Yamaha.


 
toro
Member
Messaggi: 16
Iscritto il: 18/09/2018, 17:13
Thanks ricevuti: 2

Re: I video di Stefano.

12/10/2018, 17:27

Ciao Luca,guarda,qui a parte qualcuno bravo ,si suona tutti per passione,e quindi non e' che ci si debba fare un problema se di arriva al di la' del rigo,molto sotto il rigo,se sei  il  massimo dell'intonazione,se sei risonante ecc. ecc.
Certo che se uno vuole migliorarsi ,un buon maestro deve pure frequentarlo...poi dipende da te quanto vuoi migliorarti,a che livello vuoi arrivare e per fare cosa.
Io suono da qualche anno,il livello rimane medio/basso,ho frequentato poi pochi maestri....suono per lo piu' con amici per ascoltarci noi stessi,quindi non ho traguardi da raggiungere...ma sono felice comunque.
Poi entra in gioco oltre allo studio ,il talento:quello non lo compri al supermercato,o ce l'hai oppure bisogna che ti migliori studiando tanto,ma a mio avviso  a un certo limite e' poi difficile arrivare.
Ti dico questo perche' anche quest'anno e' la quinta volta che mi reco a New Orleans(tre ante alluvione e due post alluvione...quel posto mi attira come una calamita)e quando vedi ragazzini neri con in mano un trombone piu' alto di loro che suonano con una semplicita' paragonabile a come giocava a calcio Maradona,ti chiedi il perche' sia cosi ' difficile per noi suonare in quel tubo.....sono arrivato a formulare l'ipotesi che nel loro sangue circoli una molecola che gli permette di assimilare i suoni,la musica, i ritmi ecc diversamente da noi.Sara' fantasia,mah...non sono cosi' certo.
Suona come ti piace Luca,e' gia' un bel traguardo
ciao


Stanno visualizzando il topic:

Nessun utente e 1 ospite