Moderatore: Michele Lupi

 
Avatar utente
Età: 50
MaMut
Member
Messaggi: 83
Iscritto il: 12/04/2019, 10:39
Thanks dati: 31
Thanks ricevuti: 30

Conn “Connstellation” 38B "Early Model"

01/12/2019, 16:17

L'originale dell'articolo si può trovare al seguente indirizzo:
https://cderksen.home.xs4all.nl/Conn38B1957image.html
Conn “Connstellation” 38B versione iniziale
Immagine
Data: 1957. Proprietario sconosciuto, inmmagine di Paul Ayick.

Il fatto che le Connstellation dei diversi anni presentino soluzioni leggermente differenti ha creato una certa confusione, per cui ho scelto di dividerne la descrizione in due diversi articoli uno dedicato alla versione iniziale della Constellation, l’altro alla versione successiva. La Connstellation  qui ritratta è la versione iniziale. La differenza che maggiormente salta all’occhio è nella forma del cannello principale(/ricevitore n.d.t)  (leadpipe) e le incisioni riportate sullo stesso. Per quanto concerne tale incisione, sulla versione iniziale è stampigliata la dicitura “Connstellation B” in associazione alla dicitura “Connstellation” incisa sulla campana, mentre la versione successiva riporta solamente la dicitura “B” (sul ricevitore n.d.t.).
La 38B Connstellation presenta tutto il corpo placato in nichel con le parti mobili in ottone laccato, ha una campana grande del diametro di 5 1/8" (13,02 cm) ed il canneggio #1 (0.438" - 11.11 mm) e venne prodotta dal 1956 ad almeno il 1979.

Esistono diverse varianti di Connstellation 38B. Le versioni del 1956 e del 1957 (nella foto qui) utilizzavano un tappo superiore dei pistoni specifico per quegli anni. Si tratta di un tappo superiore senza feltro. Dal 1958 Conn ha convertito tutte le trombe e le cornette equipaggiandole con tappi pistone dotati di feltrini sui cappucci stessi. Questi tappi di pistoni sono in ottone nichelato o laccato. Ho il sospetto che dalla fine del 1959 (numeri di serie 800.000 e superiori?) la prassi fu quella di equipaggiare strumenti nichelati, nichel-argento e argentati con cappucci delle valvole in ottone laccato, mentre gli strumenti in ottone laccato con i cappucci dei pistoni in nichel-argento.

La questione se Connstellations abbia o meno una campana in Coprion è stata discussa qui in passato ed esistono diverse teorie. Nell'agosto / settembre 2009 ho ricevuto informazioni e poi, accidentalmente, forti prove che mi hanno fatto cambiare di nuovo le mie opinioni a tal riguardo.
Un ex dipendente Conn ha dichiarato, e ciò sembra essere confermato dal Manuale del Prodotto Conn degli anni '60 e da ulteriori fonti, che l’Electro-D è un processo simile a quello del Coprion che utilizza però metalli non ramati. L'ex dipendente Conn ha affermato che una campana Electro-D era una campana di ottone, elettroliticamente placcata con rame e, successivamente, placcata elettroliticamente con il nichel. Queste descrizioni sembrano corrispondere tra loro e le prove. Questo fa sì che le diverse Connstellation seguano la seguente numerazione (si tratta di una mia ipotesi):
Seriali (5xx, xxx -) 6xx, xxx: campana "Electro-D" (vedi sopra), cannello principale in ottone (multi-pezzo). Connstellation versione iniziale.
Seriali 7xx, xxx - Rxx, xxx: campana "Electro-D" (vedi sopra), cannello principale in pezzo unico (senza soluzione di continuità). Connstellation modello successivo.
Seriali GA3xx, xxx e oltre: campana in ottone cannello principale in ottone (chissà). Connstellation ultimo modello.

Tutte le Connstellation prodotte fino al 1969 riportano incisa sulla campana la dicitura "C.G.Conn LTD, Connstellation, Elkhart, USA". Non ho mai visto alcuna immagine di Connstellation con numeri serriali che la datino al 1970 e 71 per cui non ho idea di come esse si presentino. Le Connstellations prodotte nel 1972 hanno "C.G.Conn LTD, Connstellation, Abilene, Texas, USA" inciso sulla campana. La dicitura '"Abilene" è scomparsa rapidamente e fu sostituita semplicemente con "C.G.Conn LTD, Connstellation, USA". Lascio a voi trarre le conclusioni in merito alla rapida rimozione della parola "Abilene".

I feltrini su tutte le Connstellations, come tutte le altre Conn, sono rossi. Tuttavia, alla fine degli anni '70 Conn passò al marrone / beige. Cosa confermata da una persona che possiede una Connstellation del 1979 che mi ha dettro che il feltro sul suo strumento è marrone / beige e non rosso.

Tuttavia ci sono delle 38B Connstellation alquanto strane in circolazione. Mi è capitato di possederne una (e di aver visto le foto di altre). Hanno feltro marrone / beige sui tappi delle valvole e manca "Elkhart" sulla campana, suggerendo così trattarsi di tromba fine anni '70 o successivi. I tappi dei pistoni sono in ottone laccato nello stile usato a partire dal 1958. Ma ha un numero di serie del 1955 (nel caso del 38B che possedevo: 502321). Il motivo è che Conn ha riciclato i numeri di serie ad un certo punto nei primi anni '80. Attualmente la mia ipotesi è che ciò si sia verificato durante il "periodo Henkin" tra il 1980 e il 1985. Ho visto altri strumenti Conn (eufoni, in particolare) con numeri di serie 1955-1957 che i proprietari affermano di aver acquistato nei primi anni '80. Quindi, se vedi una Connstellation 38B con un numero seriale di 4xx, xxx, sicuramente non è degli anni '50 (nota: 38B. Una Connstellation 28B avrebbe quasi certamente una seriale 4xx, xxx). Una Connstellation 38B con un seriale 5xx, xxx è certamente degli anni '80; la 38B non fu prodotto fino al seriale 6xx, xxx (nota: potrebbe trattarsi di una Connstellation 28A, ma si applicano le stesse regole per i tappi dei pistoni e le altre questioni stilistiche). Per strumenti con seriale 6xx, xxx bisogna prestare massima attenzione ai dettagli di stile sopra descritti.

Altro elemento che cambia tra le diverse Connstellation è la vite di fermo della terza pompa. Gli strumenti costruiti fino al 1960 non hanno una vite di arresto sulla terza pompa. Dal 1961 in poi la vite di arresto della pompa equipaggia i modelli Connstellation. Lo strumento nella foto sopra non ha quella vite di arresto, il che suggerisce che è stato costruito prima del 1961 circa. Le Connstellation costruite fino al 1969 hanno il cappuccio di estremità e due dadi di regolazione sulle viti di fermo sia della prima che della terza pompa. La Connstellation del 1978 (e la strana 38B che possedevo) sembra avere solo i cappucci di estremità.

Non bisogna confondere la 38B con la Connstellation 28A che in realtà è una cornetta lunga. Illustrare la differenza tra le due può risultare alquanto difficile. Ecco i due modi che conosco. Il primo è scoprire se ci voglia una bocchino per tromba o cornetta. Le Connstellation costruite durante il periodo in cui era in produzione anche la cornetta lunga 28A Connstellation avranno una lettera "A" o "B" stampata sul ricevitore. La "A" indica una leadpipe cornetta (cornetta lunga 28A), la "B" indica una leadpipe tromba (38B). L'altro sistema si basa su una sottile differenza, ma che dovrebbe, comunque, essere percepibile nella maggior parte delle immagini se si sa cosa cercare (ed è anche il motivo per cui l'immagine in questa pagina è stata cambiata; la fotografia precedente era una 28A ora che ho realizzato). Osservando lungo il leadpipe si vedrà aumentare il diametro del tubo immediatamente dopo il gancio per le dita. Questa sezione si estende fino alla pompa di accordo principale. È la sede dove la pompa principale di accordo si inserisce nel cannello principale. Sulle cornette lunghe la lunghezza di sezione con diametro maggiore è solo la metà della lunghezza (rispetto alla tromba n.d.t.) e inizia a metà strada tra il gancio per il mignolo e la pompa principale di accordo. Si guardi l'immagine. Vedasi anche una foto della 28A di questo particolare (che è l'immagine precedentemente presente in questa pagina). Questo metodo è un ottimo sistema per riconoscere una vera 38B da una 28A alla quale sia stato sostituito il ricevitore. Il diametro del canneggio e la rastremazione dello stesso (conicità) sono abbastanza diversi tra la 28A e 38B, ma questo non è percepibile dall'esterno.

È interessante notare che il catalogo Conn del 1955 elenca la 28A, ma non ha ancora la 38B Connstellation. Al suo posto elenca ancora il modello precedente, la 28B Connstellation. Ciò potrebbe suggerire che la 38B sia una versione a tromba della cornetta lunga 28A?La 38B Connstellation è la succeditrice della 28B Connstellation, anch’essa che presentava la leva di regolazione delle prima pompa. La Connstellation leggera 36B venne presentata alla fine del 1959. Ha una campana più piccola e la 38B presenta braccetti più robusti della 36B. Questo si può facilmente cogliere confrontando il braccetto della pompa principale della 38B nella foto qui con l'immagine della 36B sulla propria pagina. La prima versione della 36B, almeno fino al 1962, nonha la leva di regolazione delle prima pompa. I modelli successivi 36B (fino al 1966 e oltre) hanno il la leva di regolazione delle prima pompa. Per il resto 36B e 38B sono gli uguali, incluso la nichelatura. Ciò rende piuttosto difficile distinguere una 36B e una 38B entrambe non delle versioni iniziali senza confronto diretto. Il modo più rapido per distinguere è confrontarne i braccetti. L'altra opzione è misurarne la dimensione della campana.

A quanto si sa Conn (UMI) ha provato a produrre nuovamente la38B ad un certo punto, ma non è riuscita a farlo nel modo giusto (il risultato fu disastroso n.d.t.). Tornare alle specifiche tecniche e agli attrezzi/metodi di lavorazione originali non fu una strada perseguibile perché erano stati distrutti in epoca precedente.
 
Cosa disse Conn nel 1957:
L "parola definitiva" in fatto di trombe ... questo nuovissimo modello è la compagna ideale per la grande cornetta Connstellation 28A. Molti artisti usano entrambe: la cornetta per piccoli gruppi e la tromba per gruppi più grandi e lavori da solista. Dotata di una straordinaria campana ELECTRO-D, valvole crysteel a molla superiori senza scatti, bocchino non corrodibile con finitura "Micro-Finish" CALI-BORE scientifico*. Le guide pistone in nylon riducono allo stesso tempo il rumore della valvola aumentandone al contempo la durata di vita rispetto alla precedente guida in metallo. La leva di regolazione sulla prima pompa offre una grande flessibilità sia in gamma alta che bassa. Lunghezza 21½ ", peso 2 libbre e 12 oz., Diametro campana 5 1/8". L'attrezzatura include una nuova e moderna custodia Connstellation.
Finitura nichel lucido, con elementi in ottone, protetti da una finitura LUSTRE-CONN resistente agli acidi.

* Secondo Conn (1959): "Cali-bore fa parte del processo di calibrazione dell'intera colonna tonale di ogni strumento attraverso misurazioni acustiche accurate in ogni punto critico, dal bocchino alla campana".


Il cammino non è mai facile. Si comincia con un passo breve, poi se ne fa uno un po' più lungo e poi uno ancora più lungo.

Stanno visualizzando il topic:

Nessun utente e 2 ospiti