Spunti di riflessione sui maneschi

La musica nelle bande, nella classica, band latinos, pop etc...
Rispondi
Avatar utente
Marco Muttinelli
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 3127
Iscritto il: 12/04/2019, 10:39
Thanks dati: 477
Thanks ricevuti: 403

Spunti di riflessione sui maneschi

Messaggio da Marco Muttinelli »



granCONNestabile PECHINese

Cornette:
82A Victor 1925; 8A Victor 1932; 38A Victor Special 1937 e molte altre....


Trombe:
12B Coprion Special 1940; 22B NYS Special 1940; 22B NYS 1940; 8B Artist 1965
60B Sixty-B 1970; Buescher The 400 T225 1937 e molte altre....


Flicorno:
Couesnon Monopole ?


Imboccature: Conn e Denis Wick

strumenti e bocchini vintage disponibili per informazioni scrivere a: c.g.conn.expert@gmail.com
Connesso
Avatar utente
Zosimo
Consigliere di prime trombe
Consigliere di prime trombe
Messaggi: 1090
Iscritto il: 08/06/2021, 19:05
Thanks dati: 59
Thanks ricevuti: 107

Re: Spunti di riflessione sui maneschi

Messaggio da Zosimo »

Uto Ughi, leggevo qualche minuto fa, ha detto che i Maneski
sono un insulto all'arte e alla cultura. Non capisco questo giudizio
così tranchant. io, se passano in radio, li ascolto come uno dei tanti gruppi
odierni e sono contento che siano italiani. Non sono i nuovi rolling stones e pazienza,
molto meglio della trap et similia. : Bond :
Trombe Bb: Cinesina, Holton Revelation 1923, Carol Brass 5000
Martin Commitee 1948
Cornetta Bb: Conn 77A 1960
Flicorno: Couesnon Monopole Conservatorie 1960 o giù di lì
Bocchini: Un secchio
Non importa se la storia vintage sugli strumenti sia vera, l'importante che sia una bella storia.
Avatar utente
Patrizio
Member
Member
Messaggi: 633
Iscritto il: 29/08/2016, 22:05
Thanks dati: 65
Thanks ricevuti: 59

Re: Spunti di riflessione sui maneschi

Messaggio da Patrizio »

Li ritengo dei mediocri "musicisti", il rock è un'altra cosa. Dire che sono sopravvalutati è un eufemismo!
Avatar utente
Marco Muttinelli
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 3127
Iscritto il: 12/04/2019, 10:39
Thanks dati: 477
Thanks ricevuti: 403

Re: Spunti di riflessione sui maneschi

Messaggio da Marco Muttinelli »

Al di la del valore artistico degli interessati, sicuramente non paragonabile in alcun modo ai "grandi" del rock estero e nostrano, (penso ad esempio ai Led Zeppelin, David Bowie, Lou Reed, AC/DC, Rolling Stones, Gran Funk Railroad, The Taste, Jethro Tull, Pink Floyd, Scorpions, The Who, Clash, Banco del Mutuo Soccorso, Stadio, PFM, Metallica, Gary Moore, Peter Gabriel, Rod Stewart, Tom Waits, Sex Pistols e Beatles giusto per citare i primi che mi vengono in mente, come dice il saggio Vittorio il Rock è altra cosa...) mi sembra che l'articolo ponga in luce il problema di come questo gruppo sia dipinto sui mass media in modo decisamente esagerato. Questo però deve anche aprire ad una riflessione, negli anni '60 - '70 - '80 chi faceva Rock doveva confrontarsi con veri "Mostri sacri" del genere e per emergere in quel mondo pressoché sterminato doveva fare musica di altissimo livello (ed avere capacità tecniche non indifferenti) per emergere o per restare a galla. Oggi nel desolante panorama (del tutto italico perché buona musica all0estero mi sembra ne giri ancora) della trap ed auto-tune un gruppo come questo viene osannato come fossero i nuovi Led Zeppelin e la cosa mi sconcerta non poco.
Così giusto per dire...
granCONNestabile PECHINese

Cornette:
82A Victor 1925; 8A Victor 1932; 38A Victor Special 1937 e molte altre....


Trombe:
12B Coprion Special 1940; 22B NYS Special 1940; 22B NYS 1940; 8B Artist 1965
60B Sixty-B 1970; Buescher The 400 T225 1937 e molte altre....


Flicorno:
Couesnon Monopole ?


Imboccature: Conn e Denis Wick

strumenti e bocchini vintage disponibili per informazioni scrivere a: c.g.conn.expert@gmail.com
Rispondi