Questioni linguistiche

Analisi e valutazioni sul mondo che ci circonda
Rispondi
Avatar utente
Marco Muttinelli
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 3187
Iscritto il: 12/04/2019, 10:39
Thanks dati: 482
Thanks ricevuti: 413

Questioni linguistiche

Messaggio da Marco Muttinelli »

Sebbene il linguaggio corrente (e la conseguente mentalità associata, piaccia o no il linguaggio forma il pensiero) sia ormai stato privato di ogni valore assoluto (si pensi in proposito a tutto il nefasto lavoro di Umberto Eco sulla pragmatica) nel Forum è particolarmente gradito l'utilizzo, nei limiti del possibile, di lemmi appropriati per descrivere i concetti ed esprimere i propri pensieri nel modo più corretto ed inequivocabile possibile.

https://iltorinese.it/2022/08/29/limpov ... inguaggio/
https://www.vocedellascuola.it/2024/01/ ... are-luomo/

In particolare, l'utilizzo delle parole nel loro senso etimologico è particolarmente apprezzato in quanto, molto spesso, le parole ai giorni nostri vengono utilizzate in modi assai distanti dal loro significato originario, in alcuuni casi addirittura con valore contrario od opposto al significato originale di un determinato vocabolo.
Molti dizionari che si trovano attualmente in rete, purtroppo, riportano definizioni incomplete o, comunque, imprecise ed affette dalla stessa degenerazione (parola utilizzata nel suo pieno significato etimologico) https://https://etimo.it/?term=degenere&find=Cerca che affligge il linguaggio corrente.

Esistono, però, anche strumenti che ci possono aiutare a formulare nel modo migliore possibile i nostri pensieri e che si invita caldamente ad utilizzare e consultare per ogni dubbio o chiarimento.

- Per il valore originario delle parole il "Vocabolario Etimologico della Lingua Italiana di Ottorino Pianigiani" è raggiungibile qui: https://etimo.it/?pag=hom

- mentre il "Dizionario Della Lingua Italiana di Niccolò Tommaseo e Bernardo Bellini", tutt'ora insuperato sotto infiniti aspetti è raggiungibile qui: https://www.dizionario.org/ e qui: https://www.tommaseobellini.it/#/


Taci, maladetto lupo;
consuma dentro te con la tua rabbia.
Non è sanza cagion l'andare al cupo:
vuolsi ne l'alto, là dove Michele
fé la vendetta del superbo strupo.


Cornette e Trombe C.G. Conn, sparate un numero probabilmente ci indovinate : Chessygrin :

Scappatelle:
Buescher The 400 T225 1937 e Super 400 C260 1957; F.E. Olds Super 1951


Imboccature: Conn e Denis Wick
strumenti e bocchini vintage disponibili per informazioni scrivere a: c.g.conn.expert@gmail.com
Rispondi